Varano de' Melegari

'Nouvelles Flaneries', mostra a Parma

Inaugura il 19 maggio a Parma la mostra diffusa dell'artista Ettore Favini, per una nuova mappatura della città emiliana: per il progetto 'Nouvelles Flaneries', dopo una prima fase di ricerca attraverso i documenti conservati all'Archivio di Stato e alla Biblioteca Palatina, Favini ha ideato una serie di iscrizioni su lastre di scagliola carpigiana che saranno installate in permanenza sulle facciate di 10 palazzi storici del centro, ognuna delle quali con una descrizione, un'impressione o un ricordo minimo della città ad opera di un viaggiatore. La ricerca si è focalizzata sull'idea del 'flaneur', termine usato da Baudelaire per indicare il gentiluomo che vaga per le vie cittadine e prova emozioni nuove nell'osservare e vivere il paesaggio urbano. Favini ha selezionato citazioni di Leonardo, Goldoni, Fogazzaro, Proust, Pasolini, Guareschi, Luzi, Beaumont, Malaparte e Gray: racconti 'minimi' che permetteranno al visitatore di scoprire la città con percorsi inediti, in una sorta di storytelling diffuso.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie